Appunti Partigiani - storie d'una certa Resistenza

Antonio ha da poco compiuto diciott'anni. Lavora nella bottega di falegname di suo padre, e spende tutto quello che guadagna alla "trattoria del baffo", unico punto di ritrovo dalle mura scalcagnate del suo paese; non sa ancora cosa sia la politica, nè l'amore. E' proprio nel confuso vociare della trattoria che prende coscienza, la sera dell'otto settembre del quarantatrè, di quanto stia avvenendo in Italia. Ed è sempre li che conoscerà Agostino, il suo primo compagno di viaggio. Viaggio che inizierà
quella stessa notte, e che riempirà la sua valigia immaginaria di situazioni, gioie, dolori e personaggi che popoleranno i suoi anni a venire. Antonio scopre l'amicizia, l'amore, per la vita, per le donne e per la lotta, e lo conserverà per il resto della sua vita, anche quando, ormai vecchio, deciderà di venire di fronte a noi a raccontarci la sua storia, ripercorrendone con noi le fasi e i momenti. Tornando, ancora una volta, ragazzo.

"Appunti Partigiani - Storie di una certa Resistenza" è un monologo. Un racconto. Una favola per narrare anni di resistenza italiana attraverso una carrellata di personaggi, situazioni, sguardi e parole; un "piano sequenza" per vedere un pezzo importante della nostra storia attraverso un punto di vista diverso da quello che abbiamo sempre conosciuto sui libri di scuola. Un modo per ricordare, ascoltare e a volte sorridere di un tempo che sembra lontanissimo, ma che è in realtà ancora intriso di ricordi giovani, forti e capaci di raccontare ancora molto.
Come raccontare quegli anni senza risultare banali? Senza cadere nella trappola della retorica? In "Appunti Partigiani" ho scelto di farlo "spostando" il punto di vista del racconto, cambiando l'angolazione attraverso la quale le cose vengono viste, elaborate e raccontate; ecco che allora ai fatti storici si mescolano elementi di favola popolare, suggestioni e leggende d'altri tempi, e situazioni tragicomiche in cui Antonio, il nostro giovane partigiano protagonista del racconto, è coinvolto.
Il titolo, "Appunti Partigiani", sta ad indicare una storia che ne contiene dentro altre. Molte altre. Come se, frugando nella mente di Antonio, il nostro protagonista/narratore, affiorassero via via nuovi ricordi, nuovi volti e nuovi personaggi di una storia che sembrava ormai sepolta.
"Appunti Partigiani" è uno spettacolo della durata di circa settanta minuti, che non richiede nessuna scenografia o impianto scenotecnico particolare. Viaggia "leggero", e può essere rappresentato ovunque. E' un racconto che si regge sul delicato equilibrio della memoria e dell'attenzione di chi, di volta in volta, vorrà ascoltarlo.

Lo spettacolo ha ricevuto il patrocinio dell'ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d'Italia) e si presta anche a rappresentazioni scolastiche.

 

 

>>scarica la scheda

 

 

 

raumTraum - LocalitÓ Maso Oberstol 56, 38050 Frassilongo (TN) - info@raumtraum.it